Locazione abitativa

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO A CANONE LIBERO: ALCUNE TUTELE PER IL LOCATORE

Se intendi concedere in locazione un immobile ad uso abitativo e non vuoi né devi optare per regimi speciali (ad esempio: locazione a canone agevolato, per studenti universitari, per esigenze transitorie, per finalità turistiche), i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.

"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

INFORMAZIONI SUL CONDUTTORE

Assumi il maggior numero possibile di informazioni sul soggetto che, per molti anni, avrà la detenzione materiale del tuo immobile e dovrà essere in grado di mantenerlo bene e di pagarti regolarmente i canoni di locazione. Assicurati anche che abbia i requisiti di legge per poter prendere in locazione ad uso abitativo il tuo immobile. Fai una copia di un documento di identità del conduttore (carta d'identità, passaporto, permesso di soggiorno, ecc.).

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Dato che i contratti di locazione hanno per legge una durata considerevole, è fondamentale che in contratto (o in un suo allegato) ci sia una descrizione accurata non solo di tutti i dati catastali e urbanistici dell'immobile, ma anche dello stato e grado dell'immobile (e degli eventuali arredi ed accessori se presenti) così come viene consegnato al conduttore. Questo per assicurarsi di riceverlo in restituzione nelle stesse condizioni.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se il conduttore intende svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle proprie esigenze abitative, pretendine una chiara descrizione soggetta a tua approvazione scritta e stabilisci regole chiare sulle spese agli stessi inerenti.

VINCOLO DI DESTINAZIONE

Assicurati che l'uso che il conduttore farà dell'immobile sia esclusivamente per adibirlo a civile abitazione sua e dei suoi famigliari.

SULBLOCAZIONE

Prendi posizione in contratto sul diritto del conduttore a sub-locare o meno a terzi in tutto o in parte l'immobile, avendo cura di renderlo comunque responsabile dell'uso dell'immobile da parte degli eventuali terzi sub-conduttori. Per ogni evenienza, pretendi l'invio di una copia del contratto di sublocazione oltre che dei dati relativi al subconduttore. Nel caso in cui il conduttore non paghi il canone dovuto e, contestualmente, anche il subconduttore sia ancora debitore del prezzo della sublocazione, potrai, infatti, agire giudizialmente direttamente nei confronti del subconduttore.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Formulalo in modo chiaro ed inequivocabile, assoggettalo a rivalutazione ISTAT e prevedi un'idonea cauzione a garanzia del relativo pagamento. In caso di cauzione mediante fideiussione bancaria od assicurativa, verifica che questa venga emessa da primario istituto.

ASSICURAZIONI

Disciplina in modo chiaro e dettagliato la questione delle spese per oneri accessori (ad esempio: servizio di pulizia, funzionamento e ordinaria manutenzione dell'ascensore, acqua, energia elettrica, riscaldamento e condizionamento dell'aria, spurgo dei pozzi neri e delle latrine, fornitura di altri servizi comuni). In particolare, stabilisci a chi e in quale misura competono tali spese.

GARANZIE PER DANNI

Prevedi in contratto, in aggiunta alla cauzione per pagamento canoni, una garanzia aggiuntiva, bancaria od assicurativa, a tutela dei danni che l'immobile potrebbe subire nel periodo della locazione.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA ED EVENTUALI NUOVI LAVORI

La legge prevede una disciplina sulla divisione degli oneri di manutenzione la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica nei lunghi anni di rapporto potrebbe essere molto rilevante. Subordina l'eventuale effettuazione di nuovi lavori e modifiche sull'immobile al tuo preventivo consenso scritto, anche con riferimento ai costi agli stessi inerenti e allega al contratto un'accurata descrizione di quanto il conduttore intende fare.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita nel caso di mancato o ripetuto ritardo nel pagamento dei canoni e in tutti gli altri casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del conduttore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

CONDIZIONI DI RESTITUZIONE

Disciplina dettagliatamente in contratto i termini e le condizioni nei quali vuoi che l'immobile ti venga restituito alla fine della locazione, prevedendo altresì delle penali per ritardo nella consegna o per restituzione in condizioni peggiori rispetto a quanto stabilito.

ESONERO DA RESPONSABILITA'

Assicurati che, per tutto il periodo nel quale la materiale disponibilità della cosa è del conduttore, tu sia totalmente esonerato dalla relativa responsabilità per eventuali problemi che la cosa stessa dovesse subire o dovesse arrecare a terzi.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO A CANONE LIBERO: ALCUNE TUTELE PER IL CONDUTTORE

Se intendi prendere in locazione un immobile ad uso abitativo e non vuoi né devi optare per regimi speciali (ad esempio: locazione a canone agevolato, per studenti universitari, per esigenze transitorie, per finalità turistiche), i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Prima di concludere il contratto, provvedi ad un'accuratissima ispezione dell'immobile (e dei suoi arredi ed accessori se presenti), alla verifica della sua regolarità catastale, urbanistica, del fatto che gli impianti siano funzionanti e a norma, che non sussistano servitù passive o oneri che ne aggravino il normale uso, di tutte le condizioni iniziali di fatto e di diritto e formula una descrizione accurata del tutto. Prevedi che qualsiasi difformità che dovesse successivamente emergere rispetto a tale descrizione dovrà essere sopportata dal locatore.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se intendi svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle tue esigenze abitative, ottienine il consenso scritto da parte del locatore e pretendi il riconoscimento del relativo valore, anche mediante compensazione con i primi canoni di locazione oppure, se preferisci, ottieni una dichiarazione del locatore che non si opporrà alla rimozione di quanto da te installato.

SUBLOCAZIONE

Prendi posizione in contratto sul diritto del conduttore a sub-locare o meno a terzi in tutto o in parte l'immobile.

CANONE DI LOCAZIONE E ONERI ACCESSORI

Formulalo in modo chiaro ed inequivocabile, cerca di limitare la percentuale di rivalutazione ISTAT e l'importo e le modalità di rilascio della cauzione a garanzia del relativo pagamento. Disciplina in modo chiaro e dettagliato la questione delle spese per oneri accessori (ad esempio: servizio di pulizia, funzionamento e ordinaria manutenzione dell'ascensore, acqua, energia elettrica, riscaldamento e condizionamento dell'aria, spurgo dei pozzi neri e delle latrine, fornitura di altri servizi comuni). In particolare, stabilisci a chi e in quale misura competono tali spese.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, NUOVI LAVORI E MODIFICHE

La legge prevede una disciplina di questa materia la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica nei lunghi anni di rapporto potrebbe essere molto rilevante. Se intendi effettuare nuovi lavori o modifiche nell'immobile, assicurati di ottenerne il preventivo consenso scritto da parte del locatore.

DURATA

Assicurati il diritto di recedere dal contratto in qualunque momento, stabilendo il congruo preavviso. Viceversa (salva la sussistenza di gravi motivi) sarai costretto a rimanerne vincolato almeno fino al termine della prima scadenza utile. Specifica in maniera chiara che alla prima scadenza contrattuale stabilita per legge potrai, a differenza del locatore, recedere dal contratto ed evitare così di rimanerne vincolato anche per il periodo legale di rinnovo.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita in tutti i casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del locatore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO A CANONE AGEVOLATO: ALCUNE TUTELE PER IL LOCATORE

Se intendi concedere in locazione un immobile ad uso abitativo e puoi e vuoi stipulare un contratto “a canone agevolato/convenzionato” che, a fronte della limitazione nella libera determinazione del canone, ti consente di accedere a benefici fiscali e di stabilire una durata inferiore a quella ordinaria, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

INFORMAZIONI SUL CONDUTTORE

Assumi il maggior numero possibile di informazioni sul soggetto che, per molti anni, avrà la detenzione materiale del tuo immobile e dovrà essere in grado di mantenerlo bene e di pagarti regolarmente i canoni di locazione. Assicurati anche che abbia i requisiti di legge per poter prendere in locazione ad uso abitativo il tuo immobile. Fai una copia di un documento di identità del conduttore (carta d'identità, passaporto, permesso di soggiorno, ecc.).

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Dato che i contratti di locazione hanno per legge una durata considerevole, è fondamentale che in contratto (o in un suo allegato) ci sia una descrizione accurata non solo di tutti i dati catastali e urbanistici dell'immobile, ma anche dello stato e grado dell'immobile (e degli eventuali mobili per arredamento, se presenti) così come viene consegnato al conduttore. Questo per assicurarsi di riceverlo in restituzione nelle stesse condizioni.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se il conduttore intende svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle proprie esigenze abitative, pretendine una chiara descrizione soggetta a tua approvazione scritta e stabilisci regole chiare sulle spese agli stessi inerenti.

VINCOLO DI DESTINAZIONE

Assicurati che l'uso che il conduttore farà dell'immobile sia esclusivamente per adibirlo a civile abitazione sua e dei suoi famigliari.

SULBLOCAZIONE

Prendi posizione in contratto sul diritto del conduttore a sub-locare o meno a terzi in tutto o in parte l'immobile, avendo cura di renderlo comunque responsabile dell'uso dell'immobile da parte degli eventuali terzi sub-conduttori. Per ogni evenienza, pretendi l'invio di una copia del contratto di sublocazione oltre che dei dati relativi al subconduttore. Nel caso in cui il conduttore non paghi il canone dovuto e, contestualmente, anche il subconduttore sia ancora debitore del prezzo della sublocazione, potrai, infatti, agire giudizialmente direttamente nei confronti del subconduttore.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Formulalo in conformità a quanto previsto agli accordi definiti in sede locale fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori del tuo Comune, assoggettalo a rivalutazione ISTAT e prevedi un'idonea cauzione a garanzia del relativo pagamento. In caso di cauzione mediante fideiussione bancaria od assicurativa, verifica che questa venga emessa da primario istituto. Assicurati di beneficiare di tutte le agevolazioni fiscali previste per questo tipo di locazione.

DURATA

Attenzione che la durata della locazione “a canone agevolato” è stabilita in minimo 3 anni + 2 di proroga ovvero 3 di rinnovo, anziché in minimo 4 anni + 4.

ONERI ACCESSORI

Disciplina in modo chiaro e dettagliato la questione delle spese per oneri accessori (ad esempio: servizio di pulizia, funzionamento e ordinaria manutenzione dell'ascensore, acqua, energia elettrica, riscaldamento e condizionamento dell'aria, spurgo dei pozzi neri e delle latrine, fornitura di altri servizi comuni). In particolare, stabilisci a chi e in quale misura competono tali spese.

GARANZIE PER DANNI

Prevedi in contratto, in aggiunta alla cauzione per pagamento canoni, una garanzia aggiuntiva, bancaria od assicurativa, a tutela dei danni che l'immobile potrebbe subire nel periodo della locazione.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA ED EVENTUALI NUOVI LAVORI

La legge prevede una disciplina sulla divisione degli oneri di manutenzione la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica nei lunghi anni di rapporto potrebbe essere molto rilevante. Subordina l'eventuale effettuazione di nuovi lavori e modifiche sull'immobile al tuo preventivo consenso scritto, anche con riferimento ai costi agli stessi inerenti e allega al contratto un'accurata descrizione di quanto il conduttore intende fare.

ESONERO DA RESPONSABILITA'

Assicurati che, per tutto il periodo nel quale la materiale disponibilità della cosa è del conduttore, tu sia totalmente esonerato dalla relativa responsabilità per eventuali problemi che la cosa stessa dovesse subire o dovesse arrecare a terzi.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO A CANONE AGEVOLATO: ALCUNE TUTELE PER IL CONDUTTORE

Se intendi prendere in locazione un immobile ad uso abitativo e puoi e vuoi stipulare un contratto “a canone agevolato/convenzionato”, beneficiando della limitazione nella libera determinazione del canone, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

 La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Prima di concludere il contratto, provvedi ad un'accuratissima ispezione dell'immobile (e dei suoi arredi ed accessori se presenti), alla verifica della sua regolarità catastale, urbanistica, del fatto che gli impianti siano funzionanti e a norma, che non sussistano servitù passive o oneri che ne aggravino il normale uso, di tutte le condizioni iniziali di fatto e di diritto e formula una descrizione accurata del tutto. Prevedi che qualsiasi difformità che dovesse successivamente emergere rispetto a tale descrizione dovrà essere sopportata dal locatore.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se intendi svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle tue esigenze abitative, ottienine il consenso scritto da parte del locatore e pretendi il riconoscimento del relativo valore, anche mediante compensazione con i primi canoni di locazione oppure, se preferisci, ottieni una dichiarazione del locatore che non si opporrà alla rimozione di quanto da te installato.

SULBLOCAZIONE

Prendi posizione in contratto sul diritto del conduttore a sub-locare o meno a terzi in tutto o in parte l'immobile.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Assicurati che vengano rispettati i criteri generali definiti dalla Convenzione Nazionale e quelli particolari definiti a livello locale dagli accordi tra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori del tuo Comune, cerca di limitare la percentuale di rivalutazione ISTAT e l'importo e le modalità di rilascio della cauzione a garanzia del relativo pagamento.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, NUOVI LAVORI E MODIFICHE

La legge prevede una disciplina di questa materia la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica nei lunghi anni di rapporto potrebbe essere molto rilevante. Se intendi effettuare nuovi lavori o modifiche nell'immobile, assicurati di ottenerne il preventivo consenso scritto da parte del locatore.

DURATA

Attenzione che la durata della locazione “a canone agevolato” è stabilita in minimo 3 anni + 2 di proroga ovvero 3 di rinnovo, anziché in minimo 4 anni + 4. Assicurati comunque il diritto di recedere dal contratto in qualunque momento, stabilendo il congruo preavviso. Viceversa (salva la sussistenza di gravi motivi) sarai costretto a rimanerne vincolato almeno fino al termine della prima scadenza utile. Specifica in maniera chiara che alla prima scadenza contrattuale stabilita per legge potrai, a differenza del locatore, recedere dal contratto ed evitare così di rimanerne vincolato anche per il periodo legale di rinnovo o di proroga, oppure rinnovare il contratto a condizioni differenti ovvero prorogarlo alle medesime condizioni per il termine previsto dalla legge.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita e con effetto immediato nei casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del locatore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO ABITATIVO PER ESIGENZE TRANSITORIE: ALCUNE TUTELE PER IL LOCATORE

Se intendi concedere in locazione un immobile ad uso abitativo ma per esigenze tue o del conduttore puoi e vuoi derogare alla durata legale, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

INFORMAZIONI SUL CONDUTTORE

Assumi il maggior numero possibile di informazioni sul soggetto che avrà la detenzione materiale del tuo immobile e dovrà essere in grado di mantenerlo bene e di pagarti regolarmente i canoni di locazione. Assicurati anche che abbia i requisiti di legge per poter prendere in locazione ad uso abitativo il tuo immobile. Fai una copia di un documento di identità del conduttore (carta d'identità, passaporto, permesso di soggiorno, ecc.).

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

È fondamentale che in contratto (o in un suo allegato) ci sia una descrizione accurata non solo di tutti i dati catastali e urbanistici dell'immobile, ma anche dello stato e grado dell'immobile (e dei suoi arredi ed accessori se presenti), così come viene consegnato al conduttore. Questo per assicurarsi di riceverlo in restituzione nelle stesse condizioni.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se il conduttore intende svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle proprie esigenze abitative, pretendine una chiara descrizione soggetta a tua approvazione scritta e stabilisci regole chiare sulle spese agli stessi inerenti.

VINCOLO DI DESTINAZIONE

Assicurati che l'uso che il conduttore farà dell'immobile sia esclusivamente per adibirlo a civile abitazione sua e dei suoi famigliari.

DURATA

Descrivi dettagliatamente, anche mediante specifica documentazione da allegare al contratto, quali sono le circostanze che rendono la locazione di natura transitoria e quindi stipulabile per un periodo inferiore rispetto a quanto altrimenti stabilito per legge, ma comunque per non meno di un mese e non più di diciotto mesi. Verifica se nel tuo Comune sono stati approvati accordi a livello locale tra le associazioni di categoria di locatori ed inquilini che richiedono particolari requisiti per la conclusione di questa tipologia di contratti di locazione.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Formulalo in modo chiaro ed inequivocabile, assoggettalo a rivalutazione ISTAT e prevedi un'idonea cauzione a garanzia del relativo pagamento. Verifica presso il tuo Comune se esistono dei vincoli stabiliti nell'ambito degli accordi locali tra le associazioni di categoria per la determinazione del canone. In caso di cauzione mediante fideiussione bancaria od assicurativa, verifica che questa venga emessa da primario istituto.

ONERI ACCESSORI

Disciplina in modo chiaro e dettagliato la questione delle spese per oneri accessori (ad esempio: servizio di pulizia, funzionamento e ordinaria manutenzione dell'ascensore, acqua, energia elettrica, riscaldamento e condizionamento dell'aria, spurgo dei pozzi neri e delle latrine, fornitura di altri servizi comuni). In particolare, stabilisci a chi e in quale misura competono tali spese.

GARANZIE PER DANNI

Prevedi in contratto, in aggiunta alla cauzione per pagamento canoni, una garanzia aggiuntiva, bancaria od assicurativa, a tutela dei danni che l'immobile potrebbe subire nel periodo della locazione.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA ED EVENTUALI NUOVI LAVORI

La legge prevede una disciplina sulla divisione degli oneri di manutenzione la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica nei lunghi anni di rapporto potrebbe essere molto rilevante. Subordina l'eventuale effettuazione di nuovi lavori e modifiche sull'immobile al tuo preventivo consenso scritto, anche con riferimento ai costi agli stessi inerenti e allega al contratto un'accurata descrizione di quanto il conduttore intende fare.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita nel caso di mancato o ripetuto ritardo nel pagamento dei canoni e in tutti gli altri casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del conduttore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

CONDIZIONI DI RESTITUZIONE

Disciplina dettagliatamente in contratto i termini e le condizioni nei quali vuoi che l'immobile ti venga restituito alla fine della locazione, prevedendo altresì delle penali per ritardo nella consegna o per restituzione in condizioni peggiori rispetto a quanto stabilito.

ESONERO DA RESPONSABILITA'

Assicurati che, per tutto il periodo nel quale la materiale disponibilità della cosa è del conduttore, tu sia totalmente esonerato dalla relativa responsabilità per eventuali problemi che la cosa stessa dovesse subire o dovesse arrecare a terzi.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO ABITATIVO PER ESIGENZE TRANSITORIE: ALCUNE TUTELE PER IL CONDUTTORE

Se intendi concedere in locazione un immobile ad uso abitativo ma per esigenze tue o del conduttore puoi e vuoi derogare alla durata legale, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Prima di concludere il contratto, provvedi ad un'accuratissima ispezione dell'immobile, alla verifica della sua regolarità catastale, urbanistica, del fatto che gli impianti siano funzionanti e a norma, che non sussistano servitù passive o oneri che ne aggravino il normale uso, di tutte le condizioni iniziali di fatto e di diritto e formula una descrizione accurata del tutto. Prevedi che qualsiasi difformità che dovesse successivamente emergere rispetto a tale descrizione dovrà essere sopportata dal locatore.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se intendi svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle tue esigenze abitative, ottienine il consenso scritto da parte del locatore e pretendi il riconoscimento del relativo valore, anche mediante compensazione con i primi canoni di locazione oppure, se preferisci, ottieni una dichiarazione del locatore che non si opporrà alla rimozione di quanto da te installato.

DURATA

Descrivi dettagliatamente, anche mediante specifica documentazione da allegare al contratto, quali sono le circostanze che rendono la locazione di natura transitoria e quindi stipulabile per un periodo inferiore rispetto a quanto altrimenti stabilito per legge, ma comunque per non meno di un mese e non più di diciotto mesi. Verifica se nel tuo Comune sono stati approvati accordi a livello locale tra le associazioni di categoria di locatori ed inquilini che richiedono particolari requisiti per la conclusione di questa tipologia di contratti di locazione.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Assicurati che vengano rispettati i criteri generali definiti dalla Convenzione Nazionale e verifica se nel Comune dove si trova l’immobile sono stati stipulati accordi a livello locale tra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori che pongano dei limiti alla libera determinazione del canone. Cerca di limitare la percentuale di rivalutazione ISTAT e l'importo e le modalità di rilascio della cauzione a garanzia del relativo pagamento.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, NUOVI LAVORI E MODIFICHE

La legge prevede una disciplina di questa materia la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica potrebbe essere molto rilevante. Se intendi effettuare nuovi lavori o modifiche nell'immobile, assicurati di ottenerne il preventivo consenso scritto da parte del locatore.

RECESSO

Assicurati il diritto di recedere dal contratto in qualunque momento, stabilendo il congruo preavviso. Viceversa (salva la sussistenza di gravi motivi) sarai costretto a rimanerne vincolato almeno fino al termine della scadenza stabilita in contratto (non inferiore ad un mese e non superiore a diciotto mesi).

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita e con effetto immediato nei casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del locatore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE PER ESIGENZE ABITATIVE DI STUDENTI UNIVERSITARI: ALCUNE TUTELE PER IL LOCATORE

Se intendi concedere in locazione un immobile ad uso abitativo ma per esigenze di studenti universitari, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

INFORMAZIONI SUL CONDUTTORE

Assumi il maggior numero possibile di informazioni sul soggetto che avrà la detenzione materiale del tuo immobile e dovrà essere in grado di mantenerlo bene e di pagarti regolarmente i canoni di locazione. Assicurati anche che sia residente in un Comune diverso da quello in cui si trova l'immobile ed abbia i requisiti di legge per poter prendere in locazione il tuo immobile in qualità di studente universitario. Fai una copia di un documento di identità del conduttore (carta d'identità, passaporto, permesso di soggiorno, ecc.) e richiedi copia del certificato sul quale è indicato il corso di laurea al quale lo studente-conduttore è iscritto.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Dato che i contratti di locazione hanno per legge una durata considerevole, è fondamentale che in contratto (o in un suo allegato) ci sia una descrizione accurata non solo di tutti i dati catastali e urbanistici dell'immobile, ma anche dello stato e grado dell'immobile (e dei suoi arredi ed accessori se presenti), così come viene consegnato al conduttore. Questo per assicurarsi di riceverlo in restituzione nelle stesse condizioni.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se il conduttore intende svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle proprie esigenze abitative, pretendine una chiara descrizione soggetta a tua approvazione scritta e stabilisci regole chiare sulle spese agli stessi inerenti.

VINCOLO DI DESTINAZIONE

Assicurati che l'uso che il conduttore farà dell'immobile sia esclusivamente per adibirlo a civile abitazione durante e non oltre la durata del corso di studi che lo stesso frequenta presso l'università.

DURATA

Indica, anche mediante specifica documentazione da allegare al contratto, a quale corso di laurea lo studente-conduttore è iscritto, oltre che la durata dello stesso. Tieni presente che il contratto per studenti è stipulabile per un periodo non inferiore ai sei mesi e non superiore ai tre anni rinnovabili. Verifica se nel Comune dove si trova l’immobile sono stati approvati accordi a livello locale tra le associazioni di categoria di locatori ed inquilini che richiedono particolari requisiti per la conclusione di questa tipologia di contratti di locazione.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Formulalo in modo chiaro ed inequivocabile, assoggettalo a rivalutazione ISTAT e prevedi un'idonea cauzione a garanzia del relativo pagamento. Verifica presso il tuo Comune se esistono dei vincoli stabiliti nell'ambito degli accordi locali tra le associazioni di categoria per la determinazione del canone In caso di cauzione mediante fideiussione bancaria od assicurativa, verifica che questa venga emessa da primario istituto. Assicurati il diritto di godere delle agevolazioni fiscali previste a vantaggio del locatore per tale tipo di locazione.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA ED EVENTUALI NUOVI LAVORI

La legge prevede una disciplina sulla divisione degli oneri di manutenzione la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica nei lunghi anni di rapporto potrebbe essere molto rilevante. Subordina l'eventuale effettuazione di nuovi lavori e modifiche sull'immobile al tuo preventivo consenso scritto, anche con riferimento ai costi agli stessi inerenti e allega al contratto un'accurata descrizione di quanto il conduttore intende fare.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita nel caso di mancato o ripetuto ritardo nel pagamento dei canoni e in tutti gli altri casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del conduttore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

CONDIZIONI DI RESTITUZIONE

Disciplina dettagliatamente in contratto i termini e le condizioni nei quali vuoi che l'immobile ti venga restituito alla fine della locazione, prevedendo altresì delle penali per ritardo nella consegna o per restituzione in condizioni peggiori rispetto a quanto stabilito.

ESONERO DA RESPONSABILITA'

Assicurati che, per tutto il periodo nel quale la materiale disponibilità della cosa è del conduttore, tu sia totalmente esonerato dalla relativa responsabilità per eventuali problemi che la cosa stessa dovesse subire o dovesse arrecare a terzi.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE PER ESIGENZE ABITATIVE DI STUDENTI UNIVERSITARI: ALCUNE TUTELE PER IL CONDUTTORE

Se sei uno studente universitario, un genitore di uno studente universitario, un gruppo di studenti universitari o un’azienda per il diritto allo studio ed intendi prendere in locazione un immobile per le esigenze abitative collegate alla frequentazione di un corso di laurea presso un'università sita in un Comune diverso da quello di residenza dello studente, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Prima di concludere il contratto, provvedi ad un'accuratissima ispezione dell'immobile (e dei suoi arredi ed accessori se presenti), alla verifica della sua regolarità catastale, urbanistica, del fatto che gli impianti siano funzionanti e a norma, che non sussistano servitù passive o oneri che ne aggravino il normale uso, di tutte le condizioni iniziali di fatto e di diritto e formula una descrizione accurata del tutto. Prevedi che qualsiasi difformità che dovesse successivamente emergere rispetto a tale descrizione dovrà essere sopportata dal locatore.

EVENTUALI LAVORI DA PARTE DEL CONDUTTORE

Se intendi svolgere dei lavori sull'immobile per adattarlo alle tue esigenze abitative, ottienine il consenso scritto da parte del locatore e pretendi il riconoscimento del relativo valore, anche mediante compensazione con i primi canoni di locazione.

DURATA

Descrivi dettagliatamente, anche mediante specifica documentazione da allegare al contratto, quali sono le circostanze che rendono la locazione stipulabile per un periodo inferiore rispetto a quanto stabilito per i contratti cd. a canone agevolato in quanto conclusa per soddisfare le esigenze abitative di uno studente universitario fuori sede. Verifica se nel tuo Comune sono stati approvati accordi a livello locale tra le associazioni di categoria di locatori ed inquilini che richiedono particolari requisiti per la conclusione di questa tipologia particolare di contratti di locazione.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Tieni presente che il contratto per studenti è stipulabile per un periodo non inferiore ai sei mesi e non superiore ai tre anni rinnovabili. Verifica se nel tuo Comune sono stati approvati accordi a livello locale tra le associazioni di categoria di locatori ed inquilini che richiedono particolari requisiti per la conclusione di questa tipologia di contratti di locazione.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, NUOVI LAVORI E MODIFICHE

La legge prevede una disciplina di questa materia la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica potrebbe essere molto rilevante. Se intendi effettuare nuovi lavori o modifiche nell'immobile, assicurati di ottenerne il preventivo consenso scritto da parte del locatore.

RECESSO

Assicurati il diritto di recedere dal contratto in qualunque momento, stabilendo il congruo preavviso. Viceversa (salva la sussistenza di gravi motivi) sarai costretto a rimanerne vincolato fino al termine stabilito nel contratto.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita e con effetto immediato nei casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del locatore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO PER FINALITÀ TURISTICHE: ALCUNE TUTELE PER IL LOCATORE

Se intendi concedere in locazione un immobile ad uso abitativo per finalità turistiche, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

INFORMAZIONI SUL CONDUTTORE

Assumi il maggior numero possibile di informazioni sul soggetto che avrà la detenzione materiale del tuo immobile (e degli arredi ed accessori nello stesso contenuti) e dovrà essere in grado di mantenerlo bene e di pagarti i canoni di locazione. Assicurati che il conduttore abbia la sua residenza abituale in un Comune diverso da quello dove è situato l'immobile, eventualmente allegando un documento di identità al contratto.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Dato che gli immobili oggetto di contratti di locazione abitativa per finalità turistiche sono solitamente locati a molti soggetti che si succedono - anche a distanza di brevissimo tempo l'uno dall'altro - è fondamentale che in contratto (o in un suo allegato) ci sia una descrizione accurata non solo di tutti i dati catastali e urbanistici dell'immobile, ma anche dello stato e grado dell'immobile (e di tutti gli arredi ed accessori) così come viene consegnato al conduttore. Questo per assicurarsi di riceverlo in restituzione nelle stesse condizioni.

VINCOLO DI DESTINAZIONE

Assicurati che l'uso che il conduttore farà dell'immobile sia esclusivamente per finalità di villeggiatura sua e dei suoi famigliari.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Formulalo in modo chiaro ed inequivocabile, assoggettalo a rivalutazione ISTAT e prevedi un'idonea cauzione a garanzia del relativo pagamento.

GARANZIE PER DANNI

Prevedi in contratto, in aggiunta alla cauzione per pagamento canoni, una garanzia aggiuntiva a tutela dei danni che l'immobile potrebbe subire nel periodo della locazione.

ANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, ONERI ACCESSORI E PULIZIA IMMOBILE

Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica potrebbe essere molto rilevante.

DURATA

Verifica i diversi adempimenti fiscali in funzione alla durata del contratto, superiore o inferiore ai 30 giorni.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente rispetto alla durata stabilita nel caso di mancato o ripetuto ritardo nel pagamento dei canoni e in tutti gli altri casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del conduttore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

CONDIZIONI DI RESTITUZIONE

Disciplina dettagliatamente in contratto i termini e le condizioni nei quali vuoi che l'immobile ti venga restituito alla fine della locazione, prevedendo altresì delle penali per ritardo nella consegna o per restituzione in condizioni peggiori rispetto a quanto stabilito.

ESONERO DA RESPONSABILITA'

Assicurati che, per tutto il periodo nel quale la materiale disponibilità della cosa è del conduttore, tu sia totalmente esonerato dalla relativa responsabilità per eventuali problemi che la cosa stessa dovesse subire o dovesse arrecare a terzi.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!

 


CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO PER FINALITÀ TURISTICHE: ALCUNE TUTELE PER IL CONDUTTORE

Se intendi prendere in locazione un immobile ad uso abitativo per finalità turistiche, i seguenti suggerimenti potrebbero esserti d'aiuto:

CONTRATTO SCRITTO

La legge impone che il rapporto sia regolamentato con un contratto in forma scritta. Non farlo comporterebbe seri rischi per te.
"Patti chiari ed amicizia lunga"! È sempre meglio discutere prima il funzionamento di un rapporto ma avere regole chiare e condivise, che non farlo e, di fronte ad un problema, non avere certezza su ragioni e torti delle parti.

DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE

Prima di concludere il contratto, provvedi ad un'accuratissima ispezione dell'immobile (e dei suoi arredi ed accessori), alla verifica del fatto che gli impianti siano funzionanti e a norma, che non sussistano servitù passive o oneri che ne aggravino il normale uso, di tutte le condizioni iniziali di fatto e di diritto e formula una descrizione accurata del tutto. Prevedi che qualsiasi difformità che dovesse successivamente emergere rispetto a tale descrizione dovrà essere sopportata dal locatore.

CANONE DI LOCAZIONE E GARANZIE

Formulalo in modo chiaro ed inequivocabile, cerca di limitare l'importo e le modalità di rilascio della cauzione a garanzia del relativo pagamento.

ANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, ONERI ACCESSORI E PULIZIA IMMOBILE

La legge prevede una disciplina di questa materia la quale, tendendo ad essere equilibrata, potrebbe non corrispondere alle tue aspettative. Assicurati che il contratto preveda in modo chiaro una dettagliata regolamentazione di questi temi, la cui portata economica potrebbe essere molto rilevante.

DURATA

Assicurati il diritto di recedere dal contratto in qualunque momento, stabilendo il congruo preavviso.

RISOLUZIONE ANTICIPATA PER INADEMPIMENTO

Prevedi espressamente il diritto di risolvere il contratto anticipatamente e con effetto immediato rispetto alla durata stabilita in tutti i casi, da indicare specificamente, nei quali a tuo giudizio ci sia da parte del locatore un inadempimento così grave da non consentire la prosecuzione del rapporto.

 

ATTENZIONE: rispondendo correttamente al questionario di Miocontratto troverai delle soluzioni a questi e a molti altri aspetti delicati che potresti incontrare nella redazione di questo contratto!